CLICCARE SULLA FOTO IN ALTO PER AGGIORNARE IL BLOG

...................................................................................................................

sabato 24 dicembre 2011

sabato 17 dicembre 2011



Ecco perchè il monte Vulture si chiama così:


Lo studio sull'etimologia della parola Monte Vulture, fu condotto nel 1778 da un certo abate Tata, il quale sostenne che gli Etiopi furono stati i primi abitatori dell'Italia e, perciò ricorrendo alla lingua Etiopica nella quale «ult vult volt » significa luogo di difesa ed «Ur » fuoco, suppose che il monte fu chiamato Vultur, quale luogo o monte difeso da ogni banda dal fuoco.

Fuoco, in quanto i popoli etiopi vedevano dei fuochi nel monte, forse rimanenza dell'attività vulcanica del Vuture.


Oppure, sempre secondo l'abate Tata, l' Etimologia del Vulture, deriva anche alla lingua Arabica in cui Vultur significa Pater Tauri, la quale indica non solo gran monte ma anche acceso o ardente monte; dalla qual sorta di monte fu la nostra Penisola detta già Vutelia e poi Etalia ed Italia. (Abate Tata)

Regio decreto "da Rionero in Volture a Rionero in Vulture"

martedì 6 dicembre 2011

Giuseppe D'Agostino



atto di nascita di Giuseppe D'Agostino, morto ad Adua nel 1896



L'anno 1874, il giorno 15 Maggio nella casa comunale, alle ore 10:00________________
Dinanzi a me Giuseppe__________ segratario comunale di Rionero in Vulture, circondario di Melfi, Provincia di Basilicata, delegato a compiere le funzioni di ufficiale dello stato civile per glia tti di nascita e di morte del cindato comnune con atto del 26 Dicembre 1849 deliberatamente approvato dal procuratore del RE__________
è comparsa____Grussso, fu Nicola, di anni 44, levatrice domicialiata a Rionero, la quale alla presenza di Nicola Abate, di padre incesto, di anni 40, e di Giovanni Pietrafesa, fu Giannattasio, di anni 54, ambo serveti comunali domiciliati in Rionero, tagluini scelti dal già dichiarante, mi ha presentato un bambino, da lui dichiarato che lo stesso è nato da Faustina Brienza, di Canio, di anni 30, contadina, domiciliata in Rionero, e di Canio D' Agostino, fu Gerardo, contadino domiciliato a Rionero, di lei leggittimo marito, nel giorno 14 dedante mese di Maggio, alle ore 18:00 nella casa di loro abitazione messa in questo comune alla via del Calvario n°32.
La podestà inoltre ha deliberatodi dare al bambino il nome di Giuseppe.__________
Il presente atto steso contemporaneamente nei due Registri originali, è stato letto tutto sia alla dichiarante, che ai testimoni, ed indi si è da me e dal loro testimone Abate sottoscritto, avendo gli altri detto di non saper scrivere.__________

Ringrazio il sig. Tony D'Agostino, di origini rioneresi e che abita a Seneca Falls, New York, per avermi gentilmente procurato il documento in allegato.

venerdì 2 dicembre 2011

Via Galliano


Chissà se un giorno potremo camminare così liberamente per Via Galliano